Facebook Twitter Linkedin

Ivan Goretti
Giovedì 29 ottobre 2020
QUESTIONE DI FOCUS….
up_sx
up_sx

QUESTIONE DI FOCUS….

“e se il focus si spostasse dal Virus alle elezioni, al pacchetto fiscale, all’intervento delle banche centrali, al reporting delle Big del tech e al vaccino”?

Proviamo ad immaginare nuovamente il mercato come un’equazione:

direzione del mercato = virus + banche centrali + pacchetto fiscale + reporting season + vaccino.

Nella seduta di ieri il focus è stato uno solo. Tutti si sono concentrati sulle nuove misure di lockdown adottate in Germania ed in Francia dopo aver già digerito il DPCM del nostro Presidente Conte.

Ma se, come dicono gli analisti tecnici, le news sono sempre già prezzate sui prezzi, allora potremmo dire che il fattore virus sia stato già scontato dal movimento al ribasso di ieri.

Quindi, per spiegare ulteriore downside dovremmo focalizzarci sul resto.

Ed è questo il punto.

Non siamo più a marzo, in cui non sapevamo nulla del virus, non sapevamo come affrontarlo, come gestirlo. Non avevamo cure, misure di tracciamento ne’ vaccini. La situazione ora è diversa. I vaccini stanno per essere introdotti sul mercato. Regeneron Farma ha mostrato ieri risultati molto positivi dell’efficacia del suo cocktail di farmaci nel trattamento della patologia, riducendo del 57% la necessità di ulteriori cure post somministrazione del farmaco.

Le banche centrali continuano a fare il loro lavoro ed è già sul tavolo delle trattive un nuovo pacchetto fiscale in USA.

Il fatto che i mercati siano scesi ieri a seguito dell’aumento dei contagi e dell’adozione di misure di lockdown potrebbe addirittura essere letto positivamente. Potrebbe rappresentare quel motivo in più per spingere la BCE a mostrarsi più decisa ad introdurre ulteriori misure di stimolo. Al contempo, il sell off sui mercati, potrebbe spingere l’amministrazione Trump a mollare sul tavolo delle trattative e ad avvicinare le proprie cifre a quelle richieste da Mrs Pelosi.

Ma allora? cosa aspettarsi dalla BCE?

Difficilmente la BCE annuncerà un aumento della size del piano di PEPP . Tuttavia, ciò che può senz’altro fare è un accelerazione del piano attuale di acquisti. Fino ad ora la BCE ha acquistato solo metà della size a sua disposizione. Potrebbe annunciare la sua intenzione ad aumentare gli acquisti in questa fase delicata, pur rimanendo all’interno della size iniziale. Al contempo sarà pronta ad aumentare la size nella prossima riunione di dicembre, proiettando le aspettative del mercato già oggi su questo evento.

La situazione economica che si trova a fronteggiare la BCE è già preoccupante. Il recupero delle economie europee sta perdendo momentum da oltre 3 mesi

In tale contesto, la BCE, oltre che mostrarsi pronta a tutto per raggiungere il suo obiettivo di inflazione (ancora lontanissimo), esorterà i governi a fare la loro parte, conscia che mai come questa volta sia necessaria un’azione congiunta BCE-Governi per uscire dalla crisi.

In sintesi. La direzionalità dei mercati dei prossimi giorni dipenderà dall’esito degli eventi di cui all’equazione espressa sopra.

Se la BCE riuscirà a dare un messaggio rassicurante e gli esiti elettorali o i negoziati per il varo del pacchetto fiscale in USA riusciranno a far spostare il focus sui benefici dell’interventismo delle autorità, allora potremmo tornare a vedere il segno più davanti alla performance dei listini.

Al contrario, se la BCE si limiterà a riscontrare la gravità del momento senza dare segnali forti, se la negoziazione del pacchetto fiscale in USA rimarrà oggetto di trattative oltre l’esito elettorale, allora il mercato non potrà fare altro che focalizzarsi sugli effetti devastanti del Covid19.

Questo sempre che un vaccino non venga introdotto veramente entro la fine dell’anno. Se così fosse, indipendentemente dall’efficacia del vaccino, il mercato si proietterebbe subito in uno scenario di ritorno alla normalità e dimenticherebbe delle difficoltà del contingente.

Come al solito, è una questione di Focus.

 

 

 

 

 

   

up_sx
up_sx
Ivan Goretti
2019 Copyright – Ivan Goretti – Tutti i diritti riservati.
www.ivangoretti.it

Facebook Twitter Linkedin Instagram

Le informazioni contenute nel presente documento sono strettamente personali e confidenziali. In caso riceviate questa mail per errore si prega di notificare l’errore ai nostri uffici e cancellare il documento dal vostro computer. Ogni uso non appropriato, copia o manomissione dei contenuti, dati e allegati alla presente mail è proibita. Grazie.

Per cancellarsi dalla Newsletter, cliccare su: Cancellami